Cerca
  • AGS

L’efficacia costitutiva della divisione ereditaria


Autore:

Giuseppe Amadio

Titolo [Ita]:

L’efficacia costitutiva della divisione ereditaria

Title [Eng]:

Division of Inheritance and Transfer of Ownership on the Assets

Data pubblicazione: 22/09/2021

Fascicolo: XXV - anno: 2020 - pp. 11-38.

Lingua: Italiano.

Abstract [Ita]

Il contributo trae spunto dalla sentenza delle Sezioni Unite n. 21025 del 7 ottobre 2019, che ha affrontato due questioni apicali sotto il profilo dogmatico: la qualificazione dello scioglimento della comunione ereditaria come atto inter vivos o mortis causa e la presunta efficacia meramente dichiarativa dell’atto divisorio, oggetto di approfondimento specifico da parte dell’Autore. Sotto questo profilo, le Sezioni Unite, riconoscendo la divisione come categoria funzionale e come causa giustificativa dell’attribuzione, hanno collocato il fenomeno divisionale tra gli atti ad efficacia tipicamente costitutiva e traslativa, superando in questo modo la tesi della dichiaratività.

Abstract [Eng]

The reflections provided by the Author take inspiration from a ruling by the Joined Chambers of the Supreme Court (October 7, 2019 n. 21025) concerning both the qualification applicable to the deed of division of inheritance (as an inter vivos or a mortis causa deed) and the nature of the effects deriving therefrom. In particular, the Author discusses the decision of the Court, which has recognized the effect of conveying title to property of the deed thus challenging the opposite view on mere declarative effect.


Parole chiave: divisione ereditaria; Sezioni Unite n. 21025/2019; funzione distributiva; efficacia costitutiva e traslativa dell’atto divisorio; art. 757 c.c.

Keywords: deed of division of inheritance; Joined Chambers n. 21025/2019; distributive purpose; conveyance; art. 757 c.c.


Leggi l'articolo completo in pdf.